Home > Eboli & dintorni > Eboli-Battipaglia, via Chiusa del Bosco: spiegateci questo a cosa serve ancora?!

Eboli-Battipaglia, via Chiusa del Bosco: spiegateci questo a cosa serve ancora?!

Via Chiusa del Bosco è un nome che apparentemente non dirà niente a nessuno, ma è una via che soprattutto ebolitani e battipagliesi percorrono ogni giorno e che d’estate diventa uno snodo fondamentale anche verso le zone balneari.

Il tratto stradale in questione, che è di competenza del Comune di Battipaglia, tocca un pò tutti e noi siamo qui a parlavi di questo per cercare di capire una sola cosa: ci spiegate a cosa serve ancora questa inferriata al centro della strada?

Posta lì giustamente e inizialmente più di due anni fa, per avvisare gli automobilisti dei lavori in corso sul tratto di strada successivo, adesso è diventato un ostacolo, un qualcosa di inutile, con le vetture costrette a fermarsi per far passare le altre su una strada che come tutti sappiamo giù crea problemi da sola.

Non contenti di tutto ciò (cosa che su questa foto non potete vedere non essendo recentissima), invece di toglierla al termine dei lavori è rimasta lì come una bella statuina e sopra vi sono stati posizionati non solo cartelli segnaletica ma anche indicazioni di locali, attività e altri punti da poter raggiungere. Insomma invece di fare la cosa più logica, ovvero smobilitare a fine lavori (potrebbe spostarla anche uno di noi non per forza qualche addetto specializzato) si è preferito farla diventare una ‘bacheca per la segnaletica’.

Chiediamo ai Comuni maggiormente interessanti di far prendere in considerazione il problema a chi dovrebbe occuparsene, perchè è si un qualcosa di marginale, ma se ci fermiamo già a davanti a queste piccole cose senza spargere la voce poi non facciamo quelli che cadono dalle nuvole quando accade qualcosa di più grave.

Filippo Folliero

Giornalista pubblicista, collaboratore presso il quotidiano 'La Città di Salerno'. Blogger/Articolista freelance appassionato di giornalismo in tutte le sue varianti, amante della verità. Autore della rivista Web's Truth, in collaborazione con il reporter Alessandro Carluccio. Mi dicono che sono un cacacazzo testardo e sognatore; hanno ragione.. Amante dei viaggi e delle culture antiche. Cucinare è la mia religione, i manga e lo sport i miei hobby preferiti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*