Home > Eboli & dintorni > Eboli: il Movimento 5 Stelle si muove tra Roma e Bruxelles

Eboli: il Movimento 5 Stelle si muove tra Roma e Bruxelles

Il Movimento 5 Stelle ad Eboli c’è e si vede, peccato si legga poco.

L’Attivista Arturo Forlano si è fatto promotore dell’incontro provinciale pentastellato dell’ 8 novembre aperto alla cittadinanza in perfetto stile M5S. Così si è parlato di tributi locali, ambiente ed elezioni regionali alla presenza anche del Deputato Cittadino Angelo Tofalo.
Martedì 11 novembre poi i pentastellati D’Arco, Venosi, Adelizzi, Ingenito e Voza hanno avuto un gratificante confronto con il Commissario Filippi incassando un grazie a nome di tutta la collettività, perché avendola sollecitata a richiedere i fondi per l’8 per mille per l’edilizia scolastica il nostro Comune ha presentato proposta progettuale per la messa in sicurezza di tre scuole Ebolitane per un valore complessivo di €400.000.

Abbiamo avuto l’opportunità di discutere di temi importanti e di toccare i nervi scoperti alla presenza del Commissario e dei Tecnici del Comune, continueremo certamente a farlo.
Con un sacco pieno di problematiche e proposte gli Attivisti Arturo Forlano, Masiello, Scaramella, Voza, Adelizzi, D’Arco e Nobile si sono recati a Roma, in Parlamento dai nostri Portavoce ed altre due delegazioni, nei prossimi giorni, partiranno alla volta di Bruxelles dai nostri Eurodeputati, per comprenderne le dinamiche ma soprattutto per tornare ad Eboli con quante più risorse possibili.

Intanto si susseguono anche se in forma non ufficiale i contatti con le altre aree politiche della Cittá, Sel e Rifondazione (Carlo Manzione e Gerardo Rosania) ci lusingano chiedendoci ufficialmente un tavolo di confronto, Massimo Cariello e Damiano Cardiello sostano spesso ai nostri Punti d’ascolto cittadino e noi individualmente ci confrontiamo con ognuno di loro, senza pregiudizi, però siamo restii a concedere incontri ufficiali e non perché c’è Grillo con la bacchetta che ce lo impedisce, noi siamo liberi di parlare con chiunque, ma semplicemente non facciamo alleanze preconfezionate che servono solo a intavolare giochi di potere, le buone iniziative le appoggeremo quelle cattive le bocceremo.

Alleanze non ce ne saranno ma nemmeno porte in faccia al dialogo costruttivo con altri schieramenti.

Filippo Folliero

Giornalista pubblicista, collaboratore presso il quotidiano 'La Città di Salerno'. Blogger/Articolista freelance appassionato di giornalismo in tutte le sue varianti, amante della verità. Autore della rivista Web's Truth, in collaborazione con il reporter Alessandro Carluccio. Mi dicono che sono un cacacazzo testardo e sognatore; hanno ragione.. Amante dei viaggi e delle culture antiche. Cucinare è la mia religione, i manga e lo sport i miei hobby preferiti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*