Home > Eboli & dintorni > Eboli, intervista a C.Busillo: “Vorrei poter affrontare i problemi in prima persona, se sbaglio vado a casa”

Eboli, intervista a C.Busillo: “Vorrei poter affrontare i problemi in prima persona, se sbaglio vado a casa”

Come ben sapete il tempo delle elezioni (anche se ci sarebbe piaciuto più quello delle mele) si sta avvicinando ad Eboli. Tanti i candidati sindaco, ancor di più i candidati come consiglieri.

Ecco perchè, così come abbiamo sempre fatto, diamo spazio a chi vuole trasmettere il proprio messaggio agli ebolitani anche attraverso il web in modo da far creare un pensiero positivo o negativo sui vari candidati ai nostri lettori.

Abbiamo parlato stavolta con il candidato al consiglio comunale, Carmine Busilloappartenente alla lista Insieme X Eboli, con il candidato sindaco Massimo Cariello. Lo abbiamo intervistato e vi riportiamo le sue parole più importanti:

– Ciao Carmine, oltre ad avere questo ‘problema’ di essere interista come me, ci spieghi cosa ti ha spinto ad avvicinarti al mondo politico?

“Spesso ci penso sai, ma credo sia la politica ad essere entrata in me. Sin dalle scuole superiori, chi mi conosce sa tutte le battaglie che già all’epoca ho fatto e che sono state una buona formazione. La volontà è quella di dare voce a chi non riesce a farsi sentire dalle istituzioni e raggiungere obiettivi di bene comune”

– Il tuo rapporto con Massimo Cariello?

“Il nostro rapporto è nato dal ballottaggio del 2010, io fui il primo dei non eletti del Popolo delle Libertà e tra i primi 10 più votati in assoluto. Ma per un pizzico di sfortuna, che noi interisti conosciamo bene, le cose non sono andate come speravamo. Da lì, quindi, nacque questo rapporto di stima e supporto reciproco. Anzi, a mio avviso, nessun altro meritava di essere preso in considerazione tra i candidati presenti”

– Sei un tipo molto attivo sui social, molto spesso ho letto tuoi post in cui ‘sogni’ tanti cambiamenti per la città come ad esempio più aree verdi… Credi sia fattibile quello che tu ‘sogni’?

“Penso che se non è fattibile perseguire l’interesse dei cittadini e impegnarsi a realizzare delle cose a cui noi ebolitani teniamo, insomma se la politica non fa questo non so cosa possa fare. Io ho detto che sono dei sogni, ma vorrei sapere perchè tante cose non sono state fatte finora. Non mi spiego perchè se noi paghiamo le tasse, perchè queste cose non si possano fare. Io vorrei capire perchè ci sono aree come la ex Nagc Pezzullo, dove io sono cresciuto, o il parco nella zona del Paterno che vengono lasciate così e non ci si mette mano attivamente per risolvere i problemi. Per me sono sogni, ma come diceva qualcuno potrebbero diventare solide realtà”

– Quindi tu vuoi ‘vestire’ i panni del politico per capire e tastare con mano perchè certi problemi non vengono risolti?

“Si esattamente, altrimenti se non ci riesco me ne vado”

– Io ho visto una foto che tu hai postato su Facebook, dove l’Arpac ha segnato tutta la zona del nostro litorale con bandiere blu, ovvero che l’acqua del nostro mare è pulita e pura… ma da bagnante ti dico che visivamente è esattamente l’opposto

Dal punto di vista batteriologico, il litorale ebolitano è classificato come eccellente se non per la zona che va dalla foce Sele alla zona militare che è classificata come scarsa. Così come in precedenza, come testimoniavano i divieti di balneazione, c’era il problema nella zona dell’Idrovora. Ma in questo caso mi ha stupito che ora sia classificata anche quella zona come eccellente. A dirla tutta, secondo me, non è tanto la classificazione batteriologica a fare la differenza ma come noi la percepiamo, perchè noi ebolitani siamo un pò negativi e siamo portati a non difendere la nostra città. Ad esempio, le zone da Agropoli e Capaccio a scendere verso Sud che sono classificate come scarse. Ora io non so bene i criteri dell’Arpac e da dove prende questi campioni, ma non credo stiano facendo gioco per portare ‘acqua’ a qualcuno”

– Però resta questo dubbio, come hai detto anche tu, che è un controsenso che da noi l’acqua è sporca e inguardabile a occhio ed è classificata come eccellente, mentre nelle zone da Agropoli a scendere è più pulita ed è classificata come scarsa

“Io non lo so, perchè non ho approfondito dal punto di vista tecnico, ma mi riservo laddove ci sarà la possibilità di approfondire la questione con Massimo come sindaco e me come consigliere, sarà fatto sicuramente. Aggiungo che grazie al Presidente Caldoro, sono stati avviati dei progetti finanziati dalla regione Campania come quello del ripascimento della zona del Sele per 70 milioni di euro che prevede la disposizione di barriere per evitare la continua erosione e recuperare metri di spiaggia. Così come il progetto di risanamento dei corpi idrici superficiali per 90 milioni di euro”

– E questi progetti che scadenza hanno?

“Sono stati approvati e finanziati, ma visti gli importi stanno facendo dei bandi di gara europei. Ci tengo a ribadire che questi progetti che già sono in atto sono stati inseriti nei nostri programmi per supportare questi processi innovativi, mentre gli altri candidati hanno dimostrato totale ignoranza sull’argomento e su questi finanziamenti. Siamo nella fase di appalto e non sanno niente, non immagino come possano amministrare Eboli. Ma noi per impostazione nostra non parliamo degli altri”

– Beh, una frecciatina l’hai buttata eccome

“Beh, sai ogni tanto si tende a lasciarsi trasportare per il nervosismo nel vedere tanti politici che hanno rappresentato Eboli a livello regionale e nazionale e che ora si presentano come il nuovo, vorrei sapere in tanti anni cosa hanno fatto, io mi sarei dimesso al loro posto. Rabbia e indignazione per chi c’è stato”

– Visto che siete molte liste di consiglieri, perchè si dovrebbe votare te? Lancia un messaggio ai tuoi elettori

“Io sono per il bene della coalizione in primis. Lancio solo un appello alle famiglie: tutti abbiamo amici, parenti, conoscenti che sono candidati, ma guardate attentamente tutte le liste e scegliete almeno un voto per famiglia che sia politico e non di conoscenza, premiando chi ritenete che sia da premiare e punendo chi ritenete che sia da punire. Ma, soprattutto, esprimere un voto politico sul sindaco. Insomma un appello alla valutazione personale  e oggettiva dei candidati. Ovviamente il mio monito va ad invitarvi al voto con Massimo Cariello sindaco, prima ancora di Carmine Busillo consigliere comunale”

CLICCANDO QUI, troverete l’audio-intervista completa al candidato.

Queste sono le parole che ci ha rilasciato il candidato consigliere comunale Carmine Busillo. A voi i commenti e traete le vostre conclusioni. Noi torneremo in questi giorni con altre interviste.

Filippo Folliero

Giornalista pubblicista, collaboratore presso il quotidiano 'La Città di Salerno'. Blogger/Articolista freelance appassionato di giornalismo in tutte le sue varianti, amante della verità. Autore della rivista Web's Truth, in collaborazione con il reporter Alessandro Carluccio. Mi dicono che sono un cacacazzo testardo e sognatore; hanno ragione.. Amante dei viaggi e delle culture antiche. Cucinare è la mia religione, i manga e lo sport i miei hobby preferiti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*