Home > Musica, Games & Spettacolo > Gamercord > Gamercord – Metal Slug, il destino del mondo è nelle loro mani

Gamercord – Metal Slug, il destino del mondo è nelle loro mani

Futuro, terrorismo e alieni il mix perfetto per uno sparatutto. Il primo titolo a riaffiorare alla mente è Metal Slug. Videogioco in 2D sviluppato dall’azienda giapponese SNK (l’odierna SNK Playmore), Metal Slug è dal 1996 la saga presente nelle sale giochi di tutto il mondo e che riscuote da sempre un ottimo successo. Una continua parodia ricca di citazioni e spunti umoristici sulla guerra e una grafica favolosa. Giocare a un qualsiasi Metal Slug, anche quelli riusciti meno bene, è senza dubbio un’esperienza di divertimento puro, soprattutto se si affronta l’avventura in compagnia di un amico.

Può essere considerato un archetipo del divertimento elettronico che si appella agli istinti primordiali del videogiocatore: fuggire e sparare. Non serve ricordarsi assurde combinatorie di pulsanti, lo scopo è arrivare alla fine del livello e, se ci si riesce, salvare qualche prigioniero di guerra trasandato e con i capelli lunghi che se liberati consegnano al giocatore particolari bonus o armi. Si incontreranno sulla strada corazzati nemici in stile panzer nazista, soldati con vari armi e alieni di ogni forma e dimensione. Per arrivare alla fine del livello gli eroi hanno a disposizione armi quali mitragliatrice pesante (Heavy Machinegun), lanciarazzi (Rocket Launcher), fucile a pompa (Shotgun) bombe a mano e veicoli “slug”.

AMBIENTAZIONE FUTURISTICA E TERRORISMO – La serie di Metal Slug è ambientata in un futuro ipotetico, quando ha inizio l’era del “terrorismo contemporaneo”. Sulla scena si presenta la contrapposizione tra l’Esercito Regolare, bene equipaggiato ma a causa della corruzione interna sarà vittima di insuccessi, e la Ribellione, composta da militari addestrati e terroristi che hanno come unico scopo il raggiungimento del potere. Una volta che Morden si autoproclama generale della Ribellione avvia un attacco contro l’Esercito Regolare; il malgoverno di quest’ultimo permette ai ribelli di avvicinarsi al potere utilizzando tecnologie all’avanguardia. In aiuto dell’Esercito Regolare intervengono alcuni soldati della Peregrine Falcon Squad, divisione delle operazioni speciali dell’Esercito. La speranza di vittoria per l’Esercito Regolare si alimenta con la produzione di un nuovo tipo di carro armato denominato Super Vehicle-001, conosciuto anche come “Metal Slug”. Successivamente si uniscono anche soldati della S.P.A.R.R.O.W.S. Unit e vengono creati dall’esercito nuovi modelli di Slug. La Ribellione, in seguito, si rinforza grazie all’alleanza segreta coi marziani e la loro tecnologia avanzata; in particolare i Venusiani, interessati a invadere e conquistare la Terra. In seguito, gli extraterrestri, passeranno dalla parte dell’Esercito Regolare, non essendo più d’accordo con i metodi del malvagio Morden.

PROTAGONISTI – I protagonisti indiscussi della serie sono:

– L’italo-americano Marco Rossi un esperto informatico a cui piace in particolare scrivere programmi e virus; presta servizio allo Squadrone delle Forze Speciali Peregrine Falcon, all’inizio (in Metal Slug) in qualità di Tenente, per poi essere promosso (da Metal Slug 6) a Maggiore.

– Il giapponese Tarma Roving cheall’età di 20 anni, ha salvato il Presidente ottenendo il trasferimento nello Squadrone dei Falchi Pellegrini, diventando il miglior amico di Marco Rossi; ha combattuto al suo fianco durante la Grande Guerra, ottenendo la promozione a Capitano.

– L’italiana Fio Germi, figlia unica di una ricca famiglia genovese, sceglie di entrare nell’esercito anche spinta dalla tradizione familiare di mandare il primogenito nell’esercito; è Sergente Capo dello Squadrone S.P.A.R.R.O.W.S.

– La giapponese Eri Kasamoto, diventata abbastanza grande diventa il capo di una gang di ragazzini di strada. L’Agenzia d’Intelligence delle Forze Governative ha notato le sue qualità combattive e l’ha reclutata, fornendole uno speciale addestramento in spionaggio per soggetti particolarmente dotati, portando a termine con successo un certo numero di missioni in qualità di agente di base. Ma Eri ha richiesto di essere trasferita allo Speciale Squadrone Operativo dei Passeri (S.P.A.R.R.O.W.S.), la sua richiesta ebbe successo.

CURIOSITÀ – Ci sono molte curiosità su Metal Slug che ogni fan dovrebbe conoscere per potersi definire un vero “Slugger”. Quello che non tutti sanno è che:

  • Oltre ad essere un’ovvia parodia della Seconda Guerra Mondiale e del regime nazista, Metal Slug prende in giro “Full Metal Jacket” e “MASH”.
  • Il Generale Morden, generale del malvagio esercito ribelle, è una parodia di Saddam Hussein.
  • La bandiera dell’esercito ribelle è una deliberata parodia della “Svastica” nazista.
  • Metal Slug include una opzione ‘‘sangue ON‘’ (ai soldati schizza sangue quando colpiti, al posto di acqua). Questa opzione può essere attivata attraverso le opzioni ‘Setting the Soft Dip’ presenti nel menu del dip switch del gioco.
  • Il team creatore di Metal Slug aveva in precedenza già creato giochi per Irem i quali erano molto simili per grafica e gameplay. Per “Cyber-Lip” (1990) hanno lavorato alcuni sviluppatori del core dell’originale Metal Slug. “Gunforce” (1991) e “In the Hunt” (1993) avevano un gameplay notevolmente simile, con una grafica che rassomigliava leggermente a Metal Slug. “Gunforce 2” (1994) non solo aveva una giocabilità simile ma gli effetti sonori dei soldati uccisi erano quasi esattamente gli stessi di Metal Slug. Per questo motivo, alcuni fans si riferiscono a Gunforce 2 come “Metal Slug Zero”.
  • È consigliato usare il coltello contro i nemici isolati. Non c’è bisogno di sprecare 10 colpi di Fucile Mitragliatore Pesante su un solo soldato nemico.
  • Ogni volta che si salta fuori dallo slug, si è invincibile per un breve periodo di tempo. Questo è utile contro i mortai blu dato che non possono essere evitati; ma non c’è nessun periodo di invincibilità quando salti nuovamente dentro lo slug.
  • In Metal Slug 3 si può diventare Zombie, che con un getto di sangue aveva la potenza di una mitraglietta; il videogioco utilizzava gli zombie prima che diventassero una moda!
  • In Metal Slug 2 nel finale c’è un chiaro riferimento al film Independence Day in cui per sconfiggere l’astronave aliena un aereo da guerra si sacrifica infilandosi nell’apertura da cui parte il raggio laser facendola esplodere.
  • Il giocatore francese Ben Shinobi detiene il record per questo gioco con 3.170.700 punti.                                                                                                                                                                          A cura di Fiorenza Del Regno

Filippo Folliero

Giornalista pubblicista, collaboratore presso il quotidiano 'La Città di Salerno'. Blogger/Articolista freelance appassionato di giornalismo in tutte le sue varianti, amante della verità. Autore della rivista Web's Truth, in collaborazione con il reporter Alessandro Carluccio. Mi dicono che sono un cacacazzo testardo e sognatore; hanno ragione.. Amante dei viaggi e delle culture antiche. Cucinare è la mia religione, i manga e lo sport i miei hobby preferiti.

1 Commento

  1. Mi hai fatto voglia di giocarci mamma mia quante serate alle macchinette del bar sotto casa:)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*