Home > Eboli & dintorni > Oracle pronta a formare 250 giovani campani

Oracle pronta a formare 250 giovani campani

“Java per la Campania” è il progetto di formazione presentato lo scorso 19 dicembre nella sala De Sanctis di Palazzo Santa Lucia a Napoli. Fortemente voluto dalla Regione Campania e concepito in seguito a un’accurata analisi del mercato del lavoro.

«Il corso – ha dichiarato l’assessore alla Formazione e alle Pari Opportunità Chiara Marcianiparte dal dato che nelle imprese del Nord Italia c’è una percentuale del 40% di addetti che sanno programmare in ambiente java mentre in Campania siamo al 4%».

Finanziato interamente dal Fondo Sociale Europeo, questa iniziativa è finora la più importante di Oracle in collaborazione con una Regione, per l’incremento dell’occupazione, ed è rivolta a 250 giovani campani inoccupati e prevede l’erogazione di 800 giornate complessive di training al termine delle quali gli studenti potranno ottenere la certificazione Oracle Java Programmer; il tutto grazie a Oracle University che è la divisione di servizi di formazione e di consulenza formativa basata sulle più innovative tematiche di sviluppo software e sul linguaggio di programmazione principe del mercato: Java.

Le attività formative verranno erogate in tutte le Province della Regione. Per i primi 50 classificati ci sarà un bonus occupazionale di 5mila euro per essere assunti dalle imprese del territorio, mentre per i successivi 50 classificati è previsto un tirocinio di sei mesi retribuito di 500 euro al mese. 

Questo progetto rientra nelle misure di politica attiva volte ad aumentare l’occupazione dei giovani in settori che offrono maggiori prospettive di crescita, tra cui naturalmente il mondo delle soluzioni tecnologiche-informatiche.

Carmine Buccella

Blogger squattrinato amante di un informazione libera e senza filtri riguardante sport, musica e cultura d'ogni genere. Sempre più convinto che la storia del genere umano vada completamente riscritta e che il 'dubbio' sia il carburante che alimenta la voglia di conoscenza dell'uomo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*