Home > Eboli & dintorni > Eboli, intervista a G.Cioffi: “Pungoliamo i giovani, questa sarà la mia ultima corsa”

Eboli, intervista a G.Cioffi: “Pungoliamo i giovani, questa sarà la mia ultima corsa”

Come ben sapete il tempo delle elezioni (anche se ci sarebbe piaciuto più quello delle mele) si sta avvicinando ad Eboli. Tanti i candidati sindaco, ancor di più i candidati come consiglieri. Come ben sa chi ci si segue, noi non siamo schierati con nessuno e portiamo avanti le nostre idee e i nostri principi: quelli della sana informazione e della verità.

Ecco perchè, così come in passato abbiamo dato spazio a Movimento Arancione, Movimento Popolare per il Cambiamento, Movimento 5 Stelle e altri, diamo anche spazio a chi vuole trasmettere il proprio messaggio agli ebolitani anche attraverso il web in modo da far creare un pensiero positivo o negativo sui vari candidati ai nostri lettori.

Abbiamo parlato stavolta con il candidato al consiglio comunale, Gino Cioffi, appartenente alla lista Uniamo Eboli con Antonio Cuomo sindaco. Lo abbiamo intervistato e vi riportiamo le sue parole più importanti:

– Come mai hai scelto di schierarti con Cuomo e cosa ti ha spinto ad entrare in politica in principio, data la tua lunga militanza?

“La mia discesa in campo non è dell’ultimo momento. La mia storia politica si è improntata nell’ambito del centrosinistra e qui vado a confermarla con la mia candidatura con Antonio Cuomo che è espressione del Partito Democratico. Io rappresento una fetta del centrosinistra perchè sono il tenutario del simbolo del partito socialista italiano di centrosinistraFaccio politica attiva dal 1996 e sono stato ininterrottamente consigliere comunale dal 96′ al 2010, ho ricoperto varie cariche come capogruppo del Partito Popolare della Margherita e sono statoamministratore di un’azienda pubblica che è l’Asis e grazie anche al servizio che ho prestato in quest’azienda, che considero il mio fiore all’occhiello, dal 1998 al 2010 mi ha permesso di avere anche successi dal punto di vista elettorale. Ho scelto Antonio Cuomo perchè è colui il quale è uscito vincente dalle primarie del PD e il Partito Socialista per input appoggia tutto ciò che è partito democratico”

– Parlaci del tuo passato con Massimo Cariello? Come mai questo cambiamento?

“Creai la lista del partito socialista con Massimo e solo per situazioni contigenti perchè Massimo ha perso per soli 30 voti, non siamo riusciti ad eleggere in opposizione un candidato al consiglio comunale. In seguito, nella fase di ballottaggio del 2010 il suo modo ambiguo di muoversi da destra a sinistra mi ha creato un certo imbarazzo. Ripeto io sono uomo di sinistra, presi 750 voti con il Partito Socialista, un partito ormai morto ad Eboli e senza paura di essere contraddetto posso dire che quei voti erano tutta opera mia, mentre Cariello chiedeva voti a destra e a sinistra e questo è stato confermato subito dopo le elezioni del 2010 è passato al centrodestra. E questa cosa deve far pensare i cittadini, perchè l’affidabilità politica si vede anche in questo”

– Tanti i giovani candidati quest’anno, forse come non mai. Come li vedi, tu che sei da anni nel campo?

“Posso dirti che al mio fianco come mia partner ho scelto anch’io una giovane. La dottoressa Chiara Tenza, ragazza di 24 anni laureata in economia, la quale mi sta dando parecchi input giovanili perchè un cambiamento generazionale ci vuole perchè non si può vedere sempre le stesse facce. E prima che tu mi dica che anch’io sono una solita faccia, ti dico subito che questa probabilmente sarà la mia ultima corsa e proprio per questo ho deciso di affiancarmi un giovane perchè il cambiamento sta a significare proprio questo: da una parte la mia esperienza, dall’altra la gioventù così da poter indirizzare i giovani in questo mondo e farli appassionare quotidianamente”

– Non ti sembra strano che siate in giro tra la gente più voi “vecchie facce” che i giovani? E’ dovuto anche questo a mancanza d’esperienza?

“Tu mi conosci, perchè spesso ci incontriamo nei luoghi frequentati dai giovani. E’ nella mia natura adorare i giovani, ho fatto anche dei corsi di formazione per loro. Io credo che i giovani vadano pungolati, spronati, seguirli perchè loro partono sfiduciati nei confronti della situazione economica del nostro Paese e che vivono quotidianamente. Questo deve esser il ruolo di noi meno giovani, anche perchè se li stimoli qualcosa sotto c’è”

– Perchè bisognerebbe votare te e Chiara?

“Inutile fare castelli in aria e promettere cose che non si faranno. La cosa fondamentale è l’impegno e in questi 15 anni penso di averlo dimostrato ed è questo che sto insegnando a Chiara senza promettere nulla e lavorando duramente per la nostra città. La politica è impegno e passione, chi non ha tempo e voglia di farlo non può essere chiamato politico”

– Quindi pensi che finora non c’è stata passione e impegno per la nostra città?

“Assolutamente si. Guarda gli ultimi 10 anni di amministrazione Melchionda, sono sotto gli occhi di tutti. Sul viale si sono riaperte serrande e non per attività commerciale ma per centri politici che tra 15 giorni saranno chiusi, questo è il brutto del nostro paese. L’economia della nostra città è ferma e Cuomo può avere i contatti giusti per portare finanziamenti e progettualità ad Eboli. Ha maturato esperienza e varie amicizie che possono portarci a fare il salto di qualità”

– Il tuo candidato sindaco ha parlato di vari progetti come quello del litorale

“L’obiettivo di Cuomo è portare la soglia di Eboli al di sopra dei 50mila abitanti, in modo da poter attingere a fondi solo ed esclusivi per il nostro comune, perchè superata una soglia si abitanti scattano dei finanziamenti esclusivi. Il litorale è un problema serio, ma non tanto per la spiaggia o gli stabilimenti ma proprio per una questione di mare pulito. In base alle mie fonti posso dirti che l’Asis ha avuto il progetto finanziato per creare i collettori che si collegano all’impianto di depurazione di Coda di Volpe, così si potrebbero risolvere tanti scarichi di zone periferiche che oggi sfociano a mare”

– Saluta i tuoi elettori e lasciagli un messaggio

“Se sarò eletto il mio impegno sarà costante, poi dipende anche dal ruolo che ricoprirò se assessore o consigliere comunale. Il mio impegno sarà costante perchè anche in questi ultimi 5 anni anche se sono rimasto fuori dai giochi, chi mi conosce ha sempre avuto in me un porto sicuro per ricevere risposte sia positive che negative. Sono sempre stato a disposizione di amici, conoscenti e cittadini ebolitani”

CLICCANDO QUI troverete l’audio-intervista completa

Queste sono le parole che ci ha rilasciato il candidato consigliere comunale Gino Cioffi. A voi i commenti e traete le vostre conclusioni. Noi torneremo in questi giorni con altre interviste.

Filippo Folliero

Giornalista pubblicista, collaboratore presso il quotidiano 'La Città di Salerno'. Blogger/Articolista freelance appassionato di giornalismo in tutte le sue varianti, amante della verità. Autore della rivista Web's Truth, in collaborazione con il reporter Alessandro Carluccio. Mi dicono che sono un cacacazzo testardo e sognatore; hanno ragione.. Amante dei viaggi e delle culture antiche. Cucinare è la mia religione, i manga e lo sport i miei hobby preferiti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*